5 consigli da Semalt su come raschiare Bing, Yahoo e Google

Lo scraping dei motori di ricerca è un processo di scraping o raccolta di meta descrizioni, contenuti Web e URL dai motori di ricerca. È una forma particolare di web scraping ed è dedicata a Bing, Google e Yahoo. Tutte le aziende SEO e i webmaster dipendono dai raschiatori dei motori di ricerca per estrarre parole chiave da Google. Monitorano la classifica dei siti dei loro concorrenti e implementano diverse strategie per migliorare le loro prestazioni.

Google - Il motore di ricerca più grande e importante:

Google è il motore di ricerca più grande e famoso con un gran numero di inserzionisti ed editori. Questo motore di ricerca utilizza diversi scraper e crawler per indicizzare le pagine Web e monitorare la qualità del contenuto di diversi siti. I motori di ricerca non intraprendono alcuna azione contro il web scraping. In realtà, dipendono da vari software e strumenti per svolgere i loro compiti. Usano un sistema complesso per indicizzare pagine Web diverse, a seconda delle parole chiave e dei parametri.

Cinque suggerimenti per raschiare Google, Bing e Yahoo:

Non puoi grattare i motori di ricerca con metodi o strumenti ordinari. Per estrarre informazioni da Google, Bing e Yahoo, dovresti concentrarti sia sul tempo che sull'importo. Se vuoi seriamente migliorare il posizionamento nei motori di ricerca del tuo sito, devi racimolare un gran numero di parole chiave in breve tempo. Sfortunatamente, non è possibile eseguire questa attività con i web raschiatori tradizionali come Import.io e Kimono Labs. iMacros è un toolkit di automazione del browser gratuito utilizzato per raschiare i dati dai motori di ricerca. È molto meglio di Import.io, Kimono Labs e altri normali strumenti di web scraping e può essere utilizzato per estrarre facilmente URL, descrizioni e parole chiave.

1. Rotazione IP:

Puoi utilizzare diversi proxy per impedire ai motori di ricerca di bloccare il tuo sito. Ti suggeriamo di scegliere un web scraper o un minatore di dati che fornisca questa funzione gratuitamente. Ad esempio, Mozenda ci offre la possibilità di ruotare l'IP e ci aiuta ad agire anonimamente in rete.

2. Gestisci il tuo tempo:

È sicuro ricordare che la corretta gestione del tempo è la chiave del successo. Dovresti dividere il tempo tra le modifiche delle parole chiave e l'impaginazione dei contenuti. Aiuterà a migliorare il posizionamento nei motori di ricerca del tuo sito. Dovresti assicurarti che tutte le parole chiave siano posizionate correttamente e che ci sia una buona combinazione di parole chiave sia a coda corta che a coda lunga.

3. Gestire i parametri URL:

Dovresti maneggiare attentamente i parametri URL. A volte è bene concentrarsi su cookie, reindirizzamenti e intestazioni HTTP. Alla fine ridurrà la frequenza di rimbalzo del tuo sito e migliorerà il suo posizionamento nei motori di ricerca.

4. Analisi del DOM HTML:

È importante escludere URL, meta tag e descrizioni che non riguardano il tuo sito. Nel frattempo, dovresti prestare attenzione all'analisi HTML e DOM, ai collegamenti interni ed esterni e ai codici HTML. Inoltre, è importante correggere regolarmente tutti i collegamenti interrotti e gli errori.

5. Blocca tutti gli utenti sospetti dal tuo sito:

Puoi optare per Captcha, cookie e reindirizzamenti per sbarazzarti di hacker e spammer. Nel frattempo, dovresti optare per uno strumento che aiuta a bloccare utenti sospetti dal tuo sito.

mass gmail